Ibenik: La destinazione più calda della Croazia per i fine settimana lunghi – Guide grezze, Guide grezze, Guide grezze

Richard Mellor esplora Šibenik, una città che, grazie ad un nuovo hotel di lusso, è considerata il prossimo punto di riferimento turistico della Croazia. E ‘opportuno che il

Sibenik: La destinazione per i fine settimana lunghi più caldi della Croazia

Richard Mellor esplora Sibenik, una città che, grazie ad un nuovo hotel di lusso, è il prossimo punto di riferimento turistico della Croazia.

E ‘opportuno che l’inventore del paracadute – un Faust Vrančić, se lo chiedete – è nato a Sebenico, perché questo bacino croato ha i piedi ben saldi per terra. Avere una storia recente di battaglie e bombe lo farà per una piccola città.

A soli 40 minuti a piedi dall’aeroporto internazionale di Spalato, il curriculum di viaggio di Sebenico include grandi spiagge sulla costa dalmata, escursioni nell’entroterra e cascate, festival di musica fresca, un centro storico suggestivo, una cucina raffinata, una cattedrale protetta dall’UNESCO e fortezze utilizzate nel Gioco del Trono.

Ora, cosa cruciale, un hotel di alta qualità può essere aggiunto a questa lista. In precedenza, come scritto nella Guida approssimativa alla Croazia, l’unico aspetto negativo di Sebenico è stata la relativa mancanza di alloggi. Ma l’arrivo del D-Resort Šibenik, imbiancata di bianco, ha cambiato tutto questo: per gentile concessione del conglomerato turco Dogus, nuovi scavi di lusso vi aspettano.

Da un lato c’è un nuovo porto turistico, pieno di super-yacht e del loro equipaggio che indossa le espadrille. Dall’altro lato, le barche a motore attraversano una breve insenatura dell’Adriatico fino al porto di Sebenico e alla corniche alberata. I tetti in tegole rosse scintillanti si estendono dolcemente in salita, mentre l’antica fortezza di San Michele vigila sui lavori.

Esplora un quartetto di fortezze

San Michele è una delle quattro fortezze intorno a Sebenico. Un tempo sede del re croato, i suoi castelli difensivi erano ancora utilizzati dalla popolazione locale solo 20 anni fa, offrendo riparo durante la guerra d’indipendenza croata. Oggi, fortunatamente, un programma di restauro in corso li ha invece attirando i turisti.

A sud-est, il nuovo allestimento audiovisivo di Barone rivela come era la vita della fortezza per i suoi soldati seicenteschi.

Di fronte si trova la fortezza di San Giovanni – un gioco di troni ambientato nel 2014 – mentre a ovest si trova l’accattivante castello marino di San Nicola, costruito dai veneziani a guardia del vitale canale di Sibenik.

Fortezza di San Giovanni © CicoShutterstock

Un nuovo sentiero per il passaggio sull’isola, sopraelevato sul mare, permette ai visitatori di ammirare la sua piattaforma di tiro e l’impressionante vista sull’Adriatico.

Per quanto riguarda St Michael’s, attorno a cui è nato lo Šibenik, le band hanno sostituito i proiettili: i suoi lavori in pietra dell’undicesimo secolo e una miriade di miglioramenti ora ospitano una sala da concerto a terrazze con 1077 posti a sedere, una delle quali costa 1,2 milioni di sterline. La National, Lambchop, Nouvelle Vague e Thievery Corporation hanno suonato tutti, alcuni dei quali durante l’annuale festival Terraneo Summer Break di agosto.

Vedere una classica cattedrale croata

Il vero gioiello storico di Sibenik, tuttavia, è la Cattedrale di San Giacomo, protetta dall’UNESCO. Gran parte della migliore architettura della costa dalmata fu progettata da Juraj Dalmatinac a metà del Quattrocento, e questo edificio gotico rinascimentale interamente in pietra è considerato il suo fiore all’occhiello, anche se fu terminato solo nel 1536.

Lode, in particolare, per la cupola argentea, che riflette la luce da lontano. Da notare anche un fregio a 71 teste, contenente strane caricature di gente del XV secolo. Ci sono anche Adamo ed Eva, che sembrano a malissimo agio nell’essere ovviamente degli antipasti.

All’interno, gli opuscoli in lingua inglese consentono visite autoguidate. Il punto culminante è il piccolo battistero, con il suo tetto sublimiamente intagliato e i maliziosi putti.

Cena poi all’ottimo ristorante Pelegrini, che si distingue per i piatti regionali come il tartufo e il prosciutto pappardelle e gli gnocchi di seppia.

Pixabay CC0

Amble intorno alla Città Vecchia

Dalla piazza della cattedrale si collega a Kralja Tomislava (Kalelarga per i locali), la via principale di Sebenico. Inaspettatamente boutique di lusso si affiancano ad alcuni negozi più prevedibili per i turisti.

All’uscita di Kalelarga si trova un miscuglio di scale di pietra e vicoli stretti, un labirinto la cui sonnolenza è interrotta solo da occasionali Vespa e dall’eco dei passi. Le eleganti case sono in stile dalmata, con persiane verde scuro e rosso sangue.

Ciò che attira davvero è il modo in cui Šibenik si sente veramente vissuta. Alcuni vicoli sono lasciati quasi in penombra sotto le tettoie di linee di abbigliamento e cavi. Gli anziani si siedono sorridenti sugli sgabelli fuori casa, il rosmarino selvatico cresce e le cialde di cucina casalinga stuzzicano le narici. All’interno delle cabine telefoniche, un adesivo religioso pubblicizza la salvezza.

Pixabay CC0

Prendere le acque

A dieci miglia nell’entroterra si trova l’attraente Parco Nazionale del Krka, che prende il nome dal fiume che lo taglia in due parti. I sentieri escursionistici si incrociano, ma l’atto principale è la serie Skradinski Buk di 17 cascate successive all’estremità meridionale del parco.

Sotto le ultime cascate si trova un’ampia conca che offre la possibilità di nuotare: arrivano i fine settimana estivi, la gente del posto si spoglia dei loro speedos, i pantaloncini e i bikini in cui tuffarsi, e l’atmosfera di festa pervade.

I traghetti per escursioni giornaliere da Sebenico servono le piccole isole di Zlarin e Prvić, dove i bistrot e gli alberi di fico lasciano il posto alle tranquille spiagge di ghiaia.

Anche il D-Resort offre la possibilità di fare il bagno, con una grande piscina a sfioro adiacente alla sua spa, dove vengono offerti anche trattamenti per il viso, massaggi e rituali hammam.

Pixabay CC0

Esplora di più della Croazia con la Guida Rough Guide to Croatia. Confronta i voli, trova tour, prenota ostelli e hotel per il tuo viaggio, e non dimenticare di acquistare l’assicurazione di viaggio prima di partire.

Like this post? Please share to your friends:
Ashkelon Plus
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: