Le verità che dovete sapere sul voluntourism, il saccopelisti rotto.

La maledizione del Voluntourism con Will Hatton che è The Broke Backpacker

Le verità che devi conoscere sul Voluntourism

Colpisci la strada e salva il mondo! È un’idea geniale….. ma quanto è facile fare la differenza mentre si viaggia?

Ho una confessione da fare….. Ho sentimenti estremamente contrastanti su persone che fanno volontariato all’estero per una settimana qui o una settimana lì e poi riempiono la loro pagina Facebook con foto di loro e folle radiosa di bambini.

Hanno esperienza nella cura dei bambini? Sono davvero in grado di fare la differenza nella vita di un bambino in una sola settimana o rischiano di creare un legame con un individuo a rischio e poi, semplicemente, di andarsene?

Io stesso ho preso la decisione di stare alla larga da tutto ciò che coinvolge i bambini quando faccio volontariato; sono piuttosto bravo con i bambini, ma non ho qualifiche reali, quindi per me ha senso attenersi a ciò in cui sono bravo – vale a dire, oscillare un pick-axe e coordinare una squadra su un progetto di costruzione.

Oggi, però, sembra che anche il semplice piacere di usare un pick-axe nella speranza di aiutare una comunità locale sia in pericolo – sempre più storie escono dalla lavorazione del legno di compagnie di volontariato senza scrupoli che chiedono ai loro volontari grandi somme di denaro per poi fornire loro poco sostegno sul terreno; spesso i progetti si trovano all’ultimo momento e i volontari finiscono per costruire servizi igienici che non saranno mai utilizzati o dipingere le aule in aree che non possono permettersi di assumere un insegnante.

Il volontariato all’estero è, infatti, un campo minato assoluto. Se vuoi farlo correttamente, è estremamente importante che tu trovi un’organizzazione di volontariato affidabile e rifletta attentamente su dove le tue capacità potrebbero essere applicate al meglio.

Alcuni backpackers, forse per mancanza di istruzione o semplice ingenuità, si offrono come volontari per tutti i motivi sbagliati, cioè per ottenere una nuova foto del profilo per Facebook e per sproloquiare continuamente sul tema del “dare qualcosa in cambio”. Non mi faccio illusioni, probabilmente ho passato un totale di 8 mesi della mia vita a fare volontariato all’estero; questo non è abbastanza per affermare che ho “restituito”, se si vuole veramente aiutare una comunità locale, è un processo continuo. Sento di aver stabilito buoni rapporti con persone di tutto il mondo; ho fatto volontariato con grandi organizzazioni, organizzazioni, organizzazioni terribili e organizzazioni incredibilmente informali – mi piace davvero tanto sbizzarrirmi in un posto nuovo e vedere se c’è qualcosa in cui posso essere coinvolto.

L’avventura è molto liberatoria.

Una semplice ricerca su Google per il “volontarismo” porterà articoli sui suoi inconvenienti piuttosto che sui suoi benefici. Il recente terremoto in Nepal è una tragedia e stavo pensando di andare direttamente là fuori fino a quando ho letto del materiale che ha sottolineato che, a meno che non fossi un medico o qualcuno con un mestiere, andare in Nepal in questo momento non è probabilmente una buona idea – hanno un sacco di tizi che possono far oscillare un piccone e, in breve, probabilmente mi metterò in mezzo. E’ difficile da sentire, ma è la verità – dovresti fare volontariato solo quando porti un valore reale ad un progetto. Questo non è per dire che per fare volontariato è necessaria un’abilità o un mestiere; non è così. È molto facile trovare un ruolo appropriato per te stesso dove non solo puoi aiutare con un progetto, ma anche imparare nuove competenze lungo il percorso – realisticamente, però, una recente zona di disastro non è un buon teatro per volontari non qualificati o principianti.

Purtroppo, quando si tratta di volontariato, l’altruismo spesso va di pari passo con l’egoismo. I volontari di buona volontà vengono sfruttati. Recentemente, è emerso che l’enorme richiesta da parte dei volontari di lavorare con gli orfani in Cambogia ha effettivamente creato un “mercato per gli orfani”. I bambini vengono usati. I genitori affittano i loro figli in orfanotrofi, che spesso non sono nemmeno orfanotrofi. Personalmente mi ritiro dagli orfanotrofi. Non credo che sia giusto che un bambino si leghi a uno sconosciuto e sperimenti l’abbandono nello stesso giorno. Se hai intenzione di lavorare con i bambini, penso che dovresti mettere da parte almeno un mese e stare dritto con il bambino fin dall’inizio; te ne andrai.

In alcuni casi, l’aiuto che si offre a un paese non arriva dove dovrebbero andare o alcune persone sono accoppiate con discutibili organizzazioni no-profit. Ho avuto un’esperienza di volontariato in India, dove un collega “volontario” si trovava nel paese per una ragione molto diversa da me: sentirsi bene con se stessi.

Non fraintendermi – dovresti sentirti bene con te stesso se fai volontariato, ma non dovresti fare volontariato solo per sentirti bene con te stesso e poter dire agli altri di che cosa sei un essere evoluto – non si tratta di questo.

E’ di questo che si tratta: Fare collegamenti con altri umanoidi.

Nonostante ciò, non disattivatevi con il volontariato. Il fatto è che non solo aiuti gli altri, ma anche che stai facendo un favore a te stesso. Imparerai qualcosa. Richiamerete la consapevolezza di prima mano della realtà che alcuni dei nostri vicini si trovano ad affrontare quotidianamente. Dovete solo conoscere il vostro posto ed essere sicuri di essere partner di un’organizzazione rispettabile.

Quando si tratta di volontariato, può aiutare in molti modi, sia grandi che piccoli. Per cominciare, è meglio dare una mano da qualche parte vicino a casa. Coinvolgere i programmi locali di sensibilizzazione può essere un’opzione migliore e più sostenibile. Tuttavia, se state pensando di fare volontariato al di fuori della vostra zona di benessere, vi suggerisco di fare i vostri compiti a casa. La chiave è essere ben informati e preparati. Se vi trovate davvero a voler dare una mano in una situazione come quella del recente terremoto in Nepal, forse considerate di fare quello che ho fatto – accettate che, in questo momento, non potete aiutare sul posto e, invece, organizzate una serata di raccolta fondi con tutto il denaro raccolto che viene donato a un’organizzazione che aiuta sul posto; vi consiglio vivamente di sostenere il Comitato di emergenza per i disastri.

Quando si tratta di scegliere una buona organizzazione con cui fare volontariato – si tratta di fare i compiti a casa. Funziona a scopo di lucro? È registrato? È trasparente? Workaway ottenere il mio voto se siete alla ricerca di un’operazione di base.

Ci sono delle buone aziende con pratiche etiche, basta guardare. Gli orfanotrofi sono un argomento particolarmente delicato. Se volete fare volontariato con i bambini, è essenziale che scegliate un’organizzazione che si è impegnata a proteggere i bambini.

A proposito di esperienza, siate pronti e pratici. Se avete una limitata abilità pratica, investite su di essa e imparate. Tempo ed energia sono meglio spesi per costruire ponti e allenarsi in modo da poter dare una mano con programmi di volontariato più ambiziosi in futuro.

Non diventare solo un altro studente “Gap Yah”, fermatevi e pensate, potete fare una grande differenza per il mondo, potete avere un’influenza positiva; tutto quello che dovete fare è essere sicuri di mettere le vostre energie e il vostro tempo nel posto giusto in modo sostenibile.

Prendere quanto più apprendimento possibile da un’esperienza di volontariato, ma non a spese delle comunità che si suppone che si dovrebbe aiutare. Se metti l’accento più sul volontariato che sul turismo, sarai sulla strada giusta.

Allora, cosa stai aspettando?! Prendete l’impegno oggi stesso e mettetevi sulla strada per fare la differenza in modo sostenibile.

Vuoi sapere di più su come viaggiare a basso costo – Impara a viaggiare in tutto il mondo con 10 dollari al giorno!

Like this post? Please share to your friends:
Ashkelon Plus
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: